fbpx

 

DIRITTO MILITARE - DIRITTO PENALE MILITARE - CONCORSI PUBBLICI - DIRITTO DEL PUBBLICO IMPIEGO

MILANO - ROMA - VERONA

Guida in stato di ebbrezza e uso di sostanze stupefacenti: Procedimenti Penali e Disciplinari per i Militari

Se sei un militare accusato di guida in stato di ebbrezza o per uso di sostanze stupefacenti, sai quanto questi reati possano mettere a rischio la tua carriera. Lo Studio Legale degli Avvocati Militari Maiella e Carbutti, specializzati nell'affrontare i procedimenti penali e disciplinari legati a questi casi delicati, possono offrirti la giusta assistenza e consulenza legale. Nel presente articolo, ti forniremo risposte concrete alle domande più frequenti riguardanti le pene previste per tale reato, l'importanza di affidarsi a un avvocato esperto in diritto militare e le possibili conseguenze disciplinari, come la destituzione o la perdita del grado. Scopri come la nostra esperienza nel settore può garantirti una difesa adeguata in ogni fase e grado di giudizio, tutelando così il tuo futuro militare. Leggi di più per conoscere i dettagli e le implicazioni di questo reato afflittivo per la tua carriera militare.

Assoluzione per particolare tenuità nel caso di violata consegna di un militare impiegato nell'Operazione Strade Sicure -Violata consegna (art. 120 c.p.m.p.) e particolare tenuità del fatto (art. 131-bis c.p.)

Nel contesto dell'Operazione Strade Sicure, un militare impiegato si trova coinvolto in un caso di violata consegna durante un'ispezione del Comandante di Corpo. Come conseguenza di tale comportamento, il Comandante di Corpo emette automaticamente una comunicazione di notizia di reato, in base all'articolo 120 del Codice Penale Militare di Pace, che punisce l'abbandono di posto o la violata consegna da parte di un militare di guardia o di servizio con una pena massima di un anno di reclusione.

In queste situazioni, è difficile per l'avvocato difendere il militare dall'accusa, a meno che non sia in grado di dimostrare l'assenza di elementi soggettivi o escludere il reato attraverso una delle cause di non punibilità. Tuttavia, nel sistema giuridico italiano, esistono strumenti deflattivi che consentono al reo di ottenere una formula di assoluzione, anche se non completamente soddisfacente, ma che comunque garantisce l'assoluzione per un reato che potrebbe compromettere la sua carriera militare.

 

La Messa alla Prova (MAP) per i Militari

Cosa è la Messa alla Prova, conosciuta anche come MAP? Si può chiedere anche per i procedimenti penali militari? Come fare a sospendere un procedimento penale anche dinanzi alla Procura Militare? Lo studio legale degli Avvocati Carbutti e Maiella, in base al caso specifico ed alla situazione concreta, analizza le situazioni per cui può essere utile chiedere la Messa alla prova. Ma quando si può chiedere? Quali sono i reali benefici per un militare? Può determinare anche l’annullamento del procedimento disciplinare?

Andiamo per gradi e proviamo a fornire una risposta a tutti i quesiti:

Accesso abusivo allo SDI - Art. 615-ter c.p. . Cosa c'è da sapere

L’art. 615-ter del Codice penale, rubricato “Accesso abusivo ad un sistema informatico o telematico” è un reato che all’apparenza potrebbe sembrare “minore” o comunque di non primaria importanza. Invece, è un delitto che prevede pene severissime, soprattutto se a compierlo è un pubblico ufficiale o un incaricato di pubblico servizio. Nello specifico, sono molti i militari ed appartenenti alle forze di polizia in generale che per motivi di servizio hanno accesso a sistemi informatici particolari (es. SDI) e che un eventuale abuso, nel suo utilizzo/accesso potrebbe essere inquadrato nella fattispecie delittuosa di cui all’art. 615-ter c.p.

Truffa Militare - art. 234 c.p.m.p. : Significato, Differenze con la Truffa Ordinaria

La truffa militare rappresenta uno dei reati più comuni e affrontati all'interno dei Tribunali Militari e delle Procure Militari di Verona, Roma e Napoli. Ma cosa si intende esattamente per truffa militare? Chi può commettere questo reato e quali sono le differenze rispetto alla truffa ordinaria prevista dall'art. 640 del Codice Penale? È fondamentale farsi assistere e tutelare da un avvocato esperto in diritto militare? E soprattutto, può il reato di truffa militare comportare la rimozione dal grado? Lo Studio Legale degli Avvocati Militari Maiella e Carbutti, esperti in diritto militare, ti possono assistere e tutelare in tutte le fasi del procedimento penale ed in un eventuale procedimento disciplinare. 

Nel presente articolo, esamineremo l'art. 234 del Codice Penale Militare di Pace, che riguarda il reato di truffa militare, analizzando le diverse condotte che possono configurare questo reato e le relative pene previste. Inoltre, confrontiamo la truffa militare con il reato di truffa ordinaria, evidenziando le differenze sostanziali tra le due fattispecie. Inoltre, in questo articolo esploreremo la pena accessoria della rimozione dal grado, evidenziando le conseguenze che potresti affrontare in caso di condanna.

I nostri Video esplicativi

Ciao! Contatta via WhatsApp gli avvocati Maiella e Carbutti oppure scrivi studiolegale.cm@hotmail.com

Contattaci
Close and go back to page